Marsili Race 2018 : a Duffy il primo posto

 

Sulle ali di un vento generoso di maestrale, con punte di 20 nodi, i partecipanti alla  Marsili Race, ultima tappa della Regata delle Torri Saracene, sono partiti da Marina di Camerota alle 11,25 del 9 giugno.

Una traversata da record, tanto che si sono registrate punte di velocità di oltre 10 nodi, in una zona generalmente poco ventosa.

La prima barca, Essenza, ha tagliato il traguardo alle 21, 13 e con breve distacco sono arrivate  tutte le altre del gruppo di testa. Dopo la correzione in tempi compensati la  vittoria è andata al glorioso “Duffy”, di Enrico Calvi, forte della sua esperienza di velista navigato, che ha sulle spalle partecipazioni a regate ben più impegnative come la Middle Sea Race e la Giraglia.

Ad “Essenza”, di Romano De Paola,  resta la soddisfazione della” Line of Honour”, e il secondo posto, comunque un buon esordio. Il primo della categoria Gran Crociera lo troviamo in terza posizione: Tattoo di Gino Paoletti, altro veterano plurivittorioso delle regate partenopee. Il primo degli equipaggi a due,  Vaco A Viento di Domenico Abbate, è stato a dir poco eroico a resistere e con condizioni meteo impegnative e si è piazzato quarto.

Una regata di 75 miglia  così veloce resterà nella storia, grazie ad Eolo… speriamo che sia prodigo anche nella Rotta dei Ciclopi.

                                                             ….e ora la Cyclops Route

Al via la quinta edizione della Regata Rotta dei Ciclopi, tappa del Campionato Italiano di vela d’altura offshore.

La regata, organizzata dal Circolo Velico Santa Venere di Vibo Marina, partirà da Vibo Marina il 15 giugno diretta a Lipari, quindi si farà rotta su  Stromboli ed infine  si rientrerà su Vibo Marina.

Nomi altisonanti di equipaggi pluridecorati si daranno filo da torcere nelle acque dei Ciclopi. La posta in gioco è alta, si va per il Titolo di Campione Italiano Offshore e i vincitori delle passate edizioni si sono sempre alternati, per cui ci sarà battaglia.

Il Presidente del C.V. Santa Venere, Gianfranco Manfrida, commenta: “ogni anno i partecipanti aumentano, grazie al passaparola, all’accoglienza calorosa e all’ospitalità dei pontili di Vibo Marina, tanto che abbiamo i numeri delle grandi regate  del resto d’Italia, laddove il sud era sempre la Cenerentola della vela italiana”.

Per gli appassionati sarà possibile seguire l’evento sulla pagina fb del circolo velico Santa Venere o al seguente link:

grazie ai dispositivi di tracciamento di rotta collocati sulle barche partecipanti, L’evento è coadiuvato da numerosi sponsors che hanno offerto prodotti e contributi, oltre che dalle Marine Carmelo e Azzurra che ospitano le barche partecipanti.